Che cos’ è Illustrator e dove viene utilizzato?

Capire le immagini vettoriali.

Adobe Illustrator è un programma utilizzato sia da artisti digitali che da disegnatori grafici per creare immagini vettoriali. Queste Immagini saranno poi utilizzare per loghi aziendali, usi promozionali o per lavori personali sia nel formato cartaceo che digitale.

Quindi a cosa serve Illustrator?

Tipicamente viene utilizzato per creare illustrazioni, tabelle, grafici, loghi, diagrammi, flyer, biglietti da visita, poster, stampe di grande formato e per creare simpatici cartoni animati partendo da foto reali , layout per siti web o applicazioni e tanto altro ancora.

Il programma inizialmente potrebbe sembrare complesso da capire, ma una volta apprese anche solo le basi di questo incredibile software sarà valsa la pena lo sforzo di apprendimento.
Se ti interessa saperne di più di Adobe Illustrator, puoi scaricare la lezione di un’ora gratis iscrivendoti alla mia newsletter, sempre che tu non lo abbia già fatto :-).

Che cosa è una immagine vettoriale?

La creazione immagini vettoriali consente di avere una immagine basata su vettori, quindi immagini pulite, belle e che possono essere scalate in termini di grandezza all’infinito senza perdere la qualità.
Se hai avuto modo di utilizzare Photoshop e aver creato una immagine, per poi renderti conto che la volevi di dimensioni più grandi, quello che avrai fatto sarà andare in > Immagine e aumentare le dimensioni, ma una volta eseguita la funzione quello che succederà  sarà ottenere una immagine pixelata trasformandola in una orribile immagine a quadretti.
E se la immagine era troppo piccola già in partenza dovrai ripartire da zero.

Con Illustrator questo non sarebbe accaduto.

A differenza delle immagini note come “raster” ovvero le famose, gif, jpg, tiff, ecc le immagini vettoriali non sono costruite su una base a griglia di pixel.
Vengono invece create da segmenti, da percorsi basati su un punto iniziale e un punto finale con una combinazione di forme, angoli e linee tra di loro.
Questi tracciati in relazione tra di loro non sono altro che formule matematiche, permettendo loro di essere scalate più e più volte all’infinito.
Questo rende Illustrator un programma perfetto dal momento che si possono creare immagini e loghi che possono essere abbastanza piccole per una icona o abbastanza grande per un cartellone, semplicemente con pochi colpi di click.

Ma cosa si può davvero fare con Illustrator?

Meno male Illustrator ha iniziato a prendere piede anche dai più paurosi veterani di Freehand, o da coloro che credono di aver bisogno di  grandi abilità artistiche.
Se sei una schiappa come me nel disegno a mano libera su carta, benvenuto nel club dei disegnatori con il mouse e tastiera, quindi se hai dei dubbi sulle tue capacità di disegno don’t worry and be happy le cose stanno per cambiare anche per te.

Adobe Illustrator in realtà non richiede nessuna conoscenza preliminare di disegno o di pittura.
E possibile utilizzare questo programma per creare disegni a mano  libera con una buona tavoletta grafica a basso prezzo , ma è anche possibile importare una fotografia e usarla come guida per creare un tracciato della stessa fotografia e ricolorare il tutto ottenendo così una immagine che sembra disegnata a mano.

Personalmente non mi occupo di illustrazioni o disegni artistici, come disegnatore grafico utilizzo Adobe Illustrator per creare “facilmente” loghi aziendali esteticamente piacevoli, biglietti da visita e tutto ciò che si può stampare.
Mi occupo anche di web oltre che stampa, quindi lo uso anche per creare layout per applicazioni, icone, layout per siti web, interfacce per software e tutto ciò che gira dentro un dispositivo elettronico.

Poiché si tratta di un prodotto della Adobe, Illustrator si integra perfettamente con gli altri programmi Adobe della creative Suite, questo significa che una volta creata una immagine in Illustrator, facendo un semplice copia e incolla o un drag end drop all’interno di Photoshop si potranno aggiungere ulteriori effetti secondari come filtri particolari. O trascinarlo dentro Indesign nel caso stessi facendo un libretto per la stampa o per una rivista digitale.
Puoi anche importarlo in Flash o After Effects e fargli prendere vita animandolo.

Versatilità

E se decidi che la tua bella immagine vettoriale non sia più vettoriale ma raster come la mettiamo?
Semplice la convertiamo in immagine bitmap, jpg, png, tiff  o una delle tante altre estensioni raster, l’unica pecca è che una volta convertita l’immagine in raster non potrai più riconvertirla in vettoriale, ma il problema non esiste perché la tua copia vettoriale la terrai sempre al sicuro nel tuo hard disk.

Poi c’è lo sfondo trasparente, a meno che tu non crei uno sfondo apposito per la tua immagine, sarà sempre trasparente, questo è molto utile in tantissime situazioni, ad esempio se si vuole inserire un logo sopra una foto, o sopra un’altra illustrazione, o in un quadrato con un sfondo colorato.
Se lavorassi con una immagine puramente raster, sarà necessario separare l’immagine dal sfondo prima di continuare a meno che non sia una immagine png che integra il canale alfa, quindi ti servirebbe Photoshop.

E per te?

Illustrator è un programma a pagamento, come tutti tutti i software della Adobe.
La creative suite è veramente per professionisti che vogliono lavorare in questo campo utilizzando al massimo le funzioni che offre.
Sul sito della Adobe ci sono tutti i prezzi per abbonamenti di tutta la suite o solo per singoli software, e ricorda che Adobe offre anche un periodo di prova di 30 giorni dandoti il tempo di immergerti nel software e capire se fa al caso tuo.

Se sei alla ricerca di un posto per costruire il set di abilità il mio corso illustrator base ti insegnerà tutto quello che devi sapere se sei un principiante.

Illustrator base

Impara le basi del programma più utilizzato per creare grafica vettoriale, disegna immagini scalabili senza perdita di risoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *